Dataset

Edifici pubblici con presenza amianto

Le norme nazioni e regionali obbligano gli enti locali alla mappatura dei siti con presenza di amianto, in particolare gli edifici pubblici.

 

Iniziamo a mettere online i dati esistenti, in modo da permettere la mappatura del territorio in relazione agli impatti ambientali delle varie sorgenti di inquinamento, altre a fornire strumenti a supporto della pianificazione degli interventi di bonifica e quindi alle scelte amministrative sulle riqualificazioni in carico ai dei vari enti.

 

Da L'Arena di Verona del 26/3/2014:

Amianto, un Comune su 2 non ha fornito i dati

 

 

MAPPATURA. Il problema, insomma, è tutt'altro che risolto. Perciò, per cominciare, da Venezia è partito l'ordine a Comuni e Province di mappare gli edifici pubblici che ancora contengono amianto: scuole (incluse le paritarie), impianti sportivi e sedi di enti. Si tratta della prima fase. In un secondo momento, si stenderà la lista anche di altre costruzioni pubbliche e private.

Due mesi fa sono scaduti i termini, prorogati già una volta, per l'invio dei dati. E l'Arpav, su incarico della Regione, ha compilato un dossier, che adesso è on-line sul suo sito. I responsabili della mappatura non nascondono la delusione: «Ci aspettavamo un maggior impegno dagli enti locali».

UNO SU DUE. Risultato sconfortante. Soprattutto perché poco più di un Comune veronese su due ha aderito alla mappatura: 54 su 99 (Provincia compresa). Di questi, tra l'altro, 10 hanno risposto che, sì, sul loro territorio insistono siti con amianto, però non riescono a fornire ulteriori informazioni. Ciò significa che la maggior parte delle amministrazioni locali - quelle che non hanno inviato i dati o che lo hanno fatto in modo incompleto - non sa dove si trovi il materiale nocivo. Oppure, ancora peggio, snobba l'importanza della questione.

Risultato, però, sostanzialmente in linea con la media regionale. Sui 588 enti pubblici veneti, 309 hanno risposto all'appello, pari al 52 per cento. Fra loro, 159 hanno ammesso la presenza di amianto sul proprio territorio. Gli altri 150, invece, hanno escluso con sicurezza che gli edifici di propria competenza abbiano questo problema.

Tags

Voting

0 votes
Active
Idea No. 21